Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Strof. Concerto-spettacolo

28 Ottobre - ore 20.45

Residenze

Venerdì 28 ottobre 2022 – ore 20.45 | Teatro di Meano

Strof. Concerto-spettacolo

testo e regia Maura Pettorruso
con Denis Fontanari, Maria Giulia Scarcella, Iacopo Candela, Andrea Cavallaro
musiche originali Candirù

foto Elisa Vettori

produzione ariaTeatro e Teatro delle Garberie

acquista online a breve

Un ragionamento sul buio, vissuto con gli occhi di chi vive in territorio montano.

Canzoni e letture raccontano l’oscurità delle notti e degli animi trentini. I ritratti dei personaggi folklorici che abitano le tenebre della tradizione alpina tramandano in maniera poetica le sensazioni indotte dall’oscurità e dalle sue suggestioni, mentre storie contemporanee accentuano il contrasto tra il buio e la luce di oggi, in esplorazione delle zone d’ombra dove coltiviamo i pensieri che non si vogliono mostrare. Un campionario di mostri, santi, animali e soprattutto uomini. Un filo teso tra l’osservazione della natura di Mario Rigoni Stern, le malinconiche montane di Christian Arnoldi, il chiasso colorato dei riti nei saggi di Bruno Kezich. L’impianto di chitarra acustica e voce gioca con le atmosfere della tradizione paesana, prende forza dalle melodie pop del cantautorato indipendente contemporaneo e sorregge un viaggio tra le sfumature più nere della nostra tradizione e del nostro oggi. “Strof” vuole diffondere un repertorio musicale contemporaneo che raccolga sonorità e testi tradizionali e stati d’animo senza tempo; un percorso alla riscoperta delle radici, una spinta al dialogo e al confronto tra generazioni, alla condivisione di sensazioni comuni.

Strof è un ragionamento sull’identità e sugli stati dell’anima che esistono solo perché contestualizzati in un territorio, figli delle montagne che li confinano e nutrono. L’obiettivo è di sondare i confini di ciò che divide “noi” da “gli altri” e favorire un conflitto interiore che tenti di abbatterli di fronte al racconto della loro continua ridefinizione nel tempo. Altro tema centrale sarà la paura, quasi sempre presentata a braccetto con la superstizione. Cosa ci pietrifica? Cosa ci mette in fuga? E soprattutto: Perché temiamo l’ignoto mentre il conosciuto passa spesso sotto i radar? Il tentativo di amplificare queste domande, più che di trovarvi risposte, non può che tradursi in racconti di personaggi estremamente polarizzati, creature che chiamano il pubblico a prendere posizione, a mettere in condivisione le esperienze ed il rapporto con il non conosciuto e il sentito dire.

 

Ingresso singolo: 12€ intero, 10€ ridotto, 8€ Card Amici dei Teatri

Info biglietti: info@teatrodimeano.it – 0461 511332 (mar-ven 17-20 e sab 10-12.30)

Dettagli

Data:
28 Ottobre
Ora:
20.45
Categoria Evento:

Luogo

Teatro di Meano
via delle Sugarine, 22
Trento, Italia
rfwbs-slide