Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

L’essere scenico – con Michele Abbondanza

21 Maggio - ore 10.00-22 Maggio - ore 18.00

Workshop

L’essere scenico – con Michele Abbondanza

Sabato 21 maggio 2022, ore 10.00-18.00 | Teatro di Meano
Domenica 22 maggio 2022, ore 10.00-18.00 | Teatro di Meano

E se il corpo non opera in pieno quanto l’anima?
Ch’è se il corpo non è l’anima, che cos’è dunque l’anima?
(W. Whitman)

Workshop “L’essere scenico” con Michele Abbondanza

Insegnare: far passare dei segni, da corpo a corpo. Un modo di fare scuola strettamente legato al palcoscenico, finalizzato alla “presenza scenica” attraverso la pratica dell’intelligenza somatica per cui il sapere possa diventare il “saper fare” del corpo-cuore dell’attore. Un’attenzione particolare è riservata agli aspetti tecnici, improvvisativi e compositivi della danza e allo sviluppo della personale creatività attraverso la propria unica e originale forma; le potenzialità che può esprimere nel condursi nello spazio e nel relazionarsi ad altri corpi, nel passaggio che tutto ciò deve avere per oltrepassare la quarta parete.

Divisione generale di ogni incontro:
PROLOGO: La danza immobile; Studio della stasi (zazen).
TECNICA: L’uso di codici coreografici-base per il “piazzamento” a terra e in piedi. Apprendimento di una sequenza coreografica.
LABORATORIO: L’azione neutra. Le 4 posture fondamentali. Il triplice equilibrio scenico.
IMPROVVISAZIONE: Pensare con il corpo. L’ascolto dell’altro. Dall’intuizione all’esecuzione.
COMPOSIZIONE: Creare una partitura di movimenti finita e ripetibile.
EPILOGO: La danza che cammina. Sul ritmo del respiro: studio della mobilità (kinhin).

COSTO: 120€

COME ISCRIVERSI: scrivere una mail a info@emitflesti.it

NOTA: gli incontri avvengono a piedi scalzi, con indumenti comodi e scuri. Presentarsi muniti di uno zafu (cuscino spesso) e zafuton (tappetino o piccola stuoia).

 

Michele Abbondanza

Studia a New York nelle scuole di A. Nikolais e M. Cunningham e lavora e collabora con Carolyn Carlson a Venezia e a Parigi.
È considerato uno dei fondatori storici del teatro-danza italiano, (Il Cortile, Sosta Palmizi – Premio Ubu 1985) e con Antonella Bertoni crea la Compagnia Abbondanza/Bertoni, una delle realtà artistiche e produttive più prolifiche del panorama nazionale.
Tra i riconoscimenti: premio Danza&Danza 1996 come “miglior interprete”, premio Eti-Stregagatto 97/98 (Romanzo d’infanzia), Premio Danza&Danza 2017 come miglior produzione italiana dell’anno (La morte e la fanciulla) e il premio UBU “Miglior spettacolo di danza 2021” con Doppelgänger.
Tra le sue creazioni ricordiamo, la trilogia Ho male all’altro, (Alcesti – Medea – Polis) (2002-2004-2005), il progetto biennale La densità dell’umano (La massa e A libera figura), i duetti Terramara (1991/2013), Romanzo d’infanzia (1997), Un giorno felice (2008) ed Esecuzioni (2011), il solo I dream (2015) da lui interpretato, Gli Orbi (2016) e Pelleas e Melisande (2019). Cura la regia e la coreografia de Le fumatrici di pecore (2010) e Scena Madre (2012).
Insegna alla scuola di Teatro Luca Ronconi fondata da Giorgio Strehler (Piccolo Teatro di Milano).

 

FOTO: di Adriano Treccani

Dettagli

Inizio:
21 Maggio - ore 10.00
Fine:
22 Maggio - ore 18.00
Categorie Evento:
,

Luogo

Teatro di Meano
via delle Sugarine, 22
Trento, Italia
rfwbs-slide